Jean Psarofaghis e la sua imbarcazione SYZ vincono per la quinta volta il Bol d'Or

Lunedì, 06/19/2017

Lo skipper di SYZ ha preso la testa della regata al largo di Coppet, dopo una lotta accanita con il Libera ungherese Implantcentre Raffica. A causa di un "uomo in mare" (subito ripescato) al largo di Hermance, quest'ultimo si è  inclinato dinnanzi al "Roi Jean", che si aggiudica così il suo quinto Bol d'Or.

Lunedì 9/06/am - 09:58

La regata dei monoscafi è stata intensa come quella dei multiscafi, se non addirittura di più. In testa per quasi tutto il giorno, il Libera ungherese Implantcentre Raffica ha dovuto cedere il passo negli ultimi chilometri della gara dopo aver perso due membri dell'equipaggio che sono stati prontamente ripescati sani e salvi.

Lo sprint finale ha quindi visto contrapposti il mini Class America Taillevent allo Psaros 40 SYZ, che ha confermato la sua supremazia al largo della Belotte prima di imporsi con 8 ore 44 minuti e 52 secondi di anticipo sul Taillevent.

Molto commosso, il leggendario skipper del Lago Lemano Jean Psarofaghis, soprannominato "Roi Jean", ha dichiarato: "È stato molto difficile! Il ritorno è stato intenso, ci è costato uno spinnaker e qualche imprecazione, ma non ci siamo mai scoraggiati. Siamo felicissimi di aver vinto questo Bol de Vermeil. Dedico questa vittoria a mio padre che ci ha lasciati da poco e a Pierre-Yves Firmenich, una vera fonte di ispirazione per tutta una generazione di velisti."